ECCO COME FACCIAMO IL “TRASLOCHINO”

Devi di nuovo cambiare casa, il tuo vecchio appartamento è piccolino, non hai ancora comprato il salotto buono. Ecco, ti serve un traslochino, non un trasloco.

Cosa è un traslochino?

In una società come quella di oggi tra single e realtà spesso atomizzate in cui siamo abituati a sentir parlare di “porzione singola”, tavoli monoposto, aperitivo monoporzione, viaggi individuali non è difficile avere bisogno di un traslochino.

Magari dividi l’appartamento e il tuo inquilino deve fare un mini trasloco, oppure sei tu che devi cambiare abitazione spostando i tuoi oggetti, i vestiti e i mobili che possiedi. Ecco che devi affrontare un traslochino!

Cosa fare prima di un traslochino?

Ti sembrerà banale, ma una delle prime cose da fare, prima di fare un traslochino è smaltire tutto quello che non ti serve più. In vista del tuo traslochino eliminare tutto quello che non è più necessario ti permetterà di risparmiare tempo, energia e denaro.

Finita questa prima fase, devi iniziare a reperire tutto quello che ti serve per fare un traslochino: scatole, materiale da imballaggio, scatoloni porta abiti, nastro adesivo, supporti per imballare materiale fragile.

Ti consigliamo di stilare una bella lista per effettuare al meglio il tuo traslochino, in questo modo non sarai mai impreparato e non lascerai passaggi in sospeso. Nella tua lista del traslochino potrai disporre della “check-list” controllando così tutti i passaggi da compiere senza lasciare nulla al caso.

Qual è il momento ideale nell’anno per eseguire un traslochino?

Per il tuo traslochino scegli il periodo primaverile o quello estivo, in questo modo potrai usufruire di giornate più lunghe e di un clima più mite che ti faciliteranno sia nella preparazione del tuo traslochino che nell’effettuazione del medesimo. Inoltre tieni presente che la maggior parte dei traslochi si organizzano nei giorni finale del mese, in ogni caso e qualunque sia il giorno, ti consigliamo di programmare con largo anticipo il tuo traslochino così da poter contare sul tuo traslocatore di fiducia e avere il tempo utile per non dimenticare nulla.

Quali materiali servono per un traslochino?

Come accennato per il tuo traslochino ti servono i migliori materiali da imballaggio: gli scatoloni sono normalmente forniti piegati. Per creare una scatola resistente, piegare i lembi e applicare nella parte inferiore, a croce, il nastro da pacchi adesivo, facendo in modo che parta e arrivi alla metà circa della pareti laterali. Assicurati che il nastro adesivo aderisca perfettamente così da evitare brutte sorprese una volta imballati di tuoi oggetti personali. Per il tuo traslochino la dimensione ideale dello scatolone è di 40/50 cm di larghezza e profondità e 35/40 cm di altezza. In più, per quanto tu non abbia tanta roba da traslocare, per il tuo traslochino ti serviranno anche le scatole porta abiti che di solito sono più grandi e: l’ideale è di riuscire a fare stare gli abiti appesi agganciando la gruccia a un bastone conficcato nella parte alta dello scatolone.

Ricorda sempre di non appesantire troppo i tuoi scatoloni altrimenti avrai difficoltà nello spostamento o nel sollevarli: è opportuno, infatti, che il peso degli scatoloni non superi i 20 kg, sia per una questione di normative sulla sicurezza dei lavoratori, che di facilità nel maneggio dei colli. Il tuo traslochino prevede anche lo spostamento di oggetti fragili? Allora non dimenticarti di riempire nella scatola degli oggetti delicati tutti gli spazi vuoti così da tenere quanto più fermi gli oggetti fragili all’interno delle scatole da imballaggio.

Infine, dopo il tuo traslochino non dimenticarti di riciclare: una buona norma è infatti quella di riciclare gli scatoloni, specialmente se sono puliti ed in buono stato. Per maggiore igiene puoi utilizzare sul fondo dei tuoi scatoli da imballaggio un foglio di pluriball così da avere maggiore sicurezza e pulizia durante il tuo traslochino. Anche se il tuo sarà un traslochino ricorda che il numero degli scatoloni si rivela sempre insufficiente quando fai un trasloco, acquista pertanto più scatoloni di quelli che immagini e vedrai li userai tutti.

In più per effettuare l’imballaggio dei tuoi oggetti personali in modo adeguato non dimenticare: nastro adesivo due rotoli ti basteranno, rotoli di pluriball che ti permette di proteggere piatti, bicchieri e qualsiasi oggetto fragile, in maniera sicura e affidabile, pennarello indelebile per scrivere sulle scatole le indicazioni sul contenuto (consiglio scrivi direttamente sul nastro adesivo e non sullo scatolone), infine ricorda le scatole porta abiti e il pluriball cartonato per gli oggetti più fragili in assoluto.

Come eseguire le operazioni di carico e scarico durante un traslochino?

Innanzitutto devi avere chiare due cose: il punto di partenza e il luogo di destinazione del tuo traslochino. Studiare infatti gli accessi allo stabile, la conformazione del tuo appartamento, il piano, il contesto ambientale ed urbano diventa fondamentale per stabilire il relativo accesso di autoscale o mezzi specifici e tecnologicamente all’avanguardia per il traslochino dei tuoi beni. In più per le particolari movimentazioni quali, ad esempio, quelle di casseforti, armadi blindati, macchine industriali, strumenti musicali e oggetti d’arte, è consigliabile rivolgersi ad imprese di traslochi abbastanza esperte, attrezzate con una gamma di mezzi ampia e diversificata. Affinché le operazioni  di carico e scarico siano più veloci e pertanto meno costose, è necessario trovare un parcheggio per i mezzi di trasporto il più vicino possibile al luogo in cui verranno prelevati i beni. Il modo più semplice è sistemare la propria auto e quella di un amico nel luogo in cui dovranno sostare il mezzo di trasporto e le eventuali altre attrezzature: con questa misura si risparmierà molto tempo e si eviterà la scomodità di dover trasportare mobili e scatoloni da una distanza troppo elevata.

Come gestire eventuali reclami dopo il tuo traslochino?

La maggior parte delle aziende di traslochi dispongono delle necessarie coperture assicurative previste dalla legge e sono in grado di offrire (in modalità opzionale) alcune estensioni, idonee a tutelare ogni rischio per indesiderati danneggiamenti ai beni che stai trasportando nel corso del tuo traslochino. Ti consigliamo pertanto di rivolgerti sempre a ditte specializzate al fine di mettere al sicuro i tuoi bene contro qualsiasi eventuale danni per avere la possibilità di gestire i medesimi attraverso un sistema di garanzia per i reclami.

E dopo il Traslochino?

Beh dopo il traslochino nel tuo nuovo mini appartamento ti consigliamo solo di rilassarti e di goderti la tua nuova abitazione perché che sia piccola o grande, che sia formato famiglia o porzione singola la tua casa e sempre una “casa dolce casa”

Recent Posts